VIVERE IN SALUTE

25.10.2015 19:36

Una nutrizione corretta e bilanciata protegge da molte patologie, sopratutto da alcuni tumori e dalle malattie cardiovascolari. Mangiare il giusto, in quantità, qualità e varietà: l'attenzione al peso corporeo e una scelta degli alimenti equilibrata e varia fanno la differenza.

Qualche regola e molti consigli 

Variare

L'obiettivo è garantire all'organismo tutte le sostanze necessarie: proteine, carboidrati, grassi, vitamine, sali minerali e acqua. E' quindi indispensabile sia variare tutti i giorni i cibi sulla nostra tavola sia proporre combinazioni diverse tra di essi. Niente menù monotoni.

Frutta + verdura = 5/8 volte al giorno

Mangiare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura apporta all'organismo:

  •  acqua, sali minerali, vitamine
  • elementi protettivi di tipo antiossidante contro i processi d'invecchiamento.

I vegetali aiutano a prevenire disturbi come la stipsi e malattie quali obesità, il diabete, l'arteriosclerosi e diversi tumori.  Parola d'ordine: colori e stagioni.

Frutta e verdura a colori: 

  • BIANCO: aglio, cavolfiore, cipolla, finocchio, funghi, mele, pere, porri, sedano.
  • GIALLO/ARANCIO: albicocche, arance, carote, limoni, mandarini, melone, nespole, peperoni gialli, pesche, pompelmi, zucca.
  • ROSSO: anguria, arance rosse, barbabietole, ciliegie, fragole, peperoni rossi, pomodori, rape, ravanelli.
  • VERDE: agretti, asparagi, basilico, bieta, broccoli, carciofi, cavoli, cetrioli, cicoria, kiwi, lattuga, prezzemolo, rucola, spinaci, uva bianca, zucchine.
  • BLU/VIOLA: frutti di bosco (lamponi, mirtilli, more, ribes), melanzane, prugne, radicchio, uva nera.

CEREALI E LEGUMI BENESSERE ANTICO

Più legumi meno colesterolo. Più del 50% del totale delle calorie giornaliere dovrebbe provenire da cereali e legumi. Sarebbe bene sostituire progressivamente le farine raffinate con le farine integrali: il cereale integrale, infatti, conserva tutto il potere nutritivo. E' importante, poi, incrementare il consumo di cereali come l'orzo, l'avena, il farro, il miglio, la segale, e anche pseudocereali, come il grano saraceno ed il kamut. I legumi secchi sono di grande aiuto contro la colesterolemia. Uniti ai cereali, inoltre, forniscono all'organismo proteine di ottima qualità, come dimostrano ricette entrate da molti anni nelle cucine di tutto il mondo. 

Grassi: pochi ma buoni. Molti grassi di origine animale= più colesterolo e trigliceridi, obesità, arterosclerosi. I grassi in moderata quantità sono necessari all'organismo. Bisogna usarne pochi, ma quali preferire? Gli omega 3, oli vegetali (olio extravergine, meglio se crudo), olio di lino e frutta secca.

Zuccheri: non sono tutti uguali

E' fondamentale moderare il consumo di zuccheri, che in elevate quantità favoriscono la carie, l'obesità, il diabete, l'aterosclerosi... Tra gli alimenti dolci, i "più pericolosi" sono le caramelle, composte sopratutto da saccarosio e alcuni snack, costituiti da saccarosio aggiunto  a grassi (e non rientranti tra i prodotti da forno). Questi alimenti, infatti, introducono nell'organismo quasi esclusivamente calorie non necessarie. Anche le bevande zuccherate sono da evitare. Frutta o yogurt bianco sono la merenda più salutare.

Ancora qualcosa da ricordare

  • Non saltare i pasti
  • bevi molta acqua : almeno il tuo peso x 3
  • sostituisci i prodotti bianchi (latte animale con latte di riso o soia, farina bianca con quella integrale,  pasta bianca con quella integrale, zucchero bianco o di canna  con miele o agave, sale marino con salsa di soia, iodato, sale rosa) 
  • cerca di evitare bevande alcoliche, preferisci vino e birra, elimina bevande zuccherate (cole, aranciate, gassose, red, ecc.)

massimobenessere@gmail.com 

cell. 3926370518

Cerca nel sito

Contatti

massimobenessere 60100 Ancona Cell. 3926370518 skype: massimoxbenessere
facebook:
https://www.facebook.com/pages/Massimobenessere/357012657818942?sk=timeline